Attacco incrociato
all'ipertensione arteriosa

Ferruccio Galletti
Dipartimento di Medicina Clinica e Chirurgia
Università degli Studi di Napoli Federico II

La terapia non farmacologica con la correzione dei fattori di rischio modificabili fa parte a pieno titolo del management del paziente iperteso, in trattamento o meno, in quanto è stato osservato che l’utilizzo di una terapia farmacologia senza il rispetto di corretti stili di vita risulta spesso inefficace. È quanto viene ribadito anche nelle recenti linee guida congiunte ESC-ESH per la gestione dell’ipertensione arteriosa.
La terapia non farmacologica si basa essenzialmente su interventi volti alla cessazione del fumo di sigaretta - l’abitudine tabagica oltre a creare danni cardiovascolari aumenta i valori pressori - e sul buon controllo del peso corporeo, ricordando al proposito l’ipertensione sodio-sensibile nel paziente obeso/sovrappeso... Continua >>

Real time web analytics, Heat map tracking
Realizzato grazie al supporto educazionale di Logo
Supplemento a M.D. Medicinae Doctor - Reg. Trib. Milano n. 527 del 8-10-1994 - ROC n.4120 - Direttore Responsabile: Dario Passoni © 2018 Passoni Editore srl - P.IVA 11321410158

Search